Tu sei qui: Home / Notizie / Evidenza / BANDO RISTORI - APERTURA TERZO BANDO DAL 3 AL 17 MAGGIO 2021

BANDO RISTORI - APERTURA TERZO BANDO DAL 3 AL 17 MAGGIO 2021

Si informa che con determinazione dirigenziale n.172/2021 è stata disposta la riapertura dei termini per il bando relativo all'erogazione di interventi di solidarietà alimentare relativi all'anno 2021, in attuazione di quanto disposto dalla Giunta Comunale di Imola (progetto Ristori ter) ed in collaborazione con la Fondazione Banco Alimentare Emilia-Romagna ONLUS e Associazione No Sprechi ODV.

Pertanto

DAL 3 MAGGIO AL 17 MAGGIO 2021

tutti i cittadini residenti nel Comune di Imola e con ISEE 2021 non superiore a 17.000 euro che non abbiano partecipato ai 2 precedenti bandi (attivati dal 26 gennaio al 5 febbraio 2021 e dal 1 al 19 marzo 2021) possono presentare domanda, secondo una delle seguenti modalità:

direttamente allo sportello sociale di ASP Circondario imolese, sede di Imola, viale D’Agostino n. 2/a esclusivamente previo appuntamento telefonico da concordarsi al n. 0542-606720 dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30 ed il martedì pomeriggio dalle 15,00 alle 17,45

- tramite raccomandata R.R., se spedito entro il 17/05/2021 (scadenza del bando) ad ASP Circondario Imolese - viale D’Agostino n. 2/a – 40026 Imola e pervenuto all’Asp entro e non oltre il 27/05/2021;

- tramite posta elettronica se trasmesso entro il giorno 17/05/2021 (scadenza del bando) all’indirizzo mail: ristori@aspcircondarioimolese.bo.it

 

Il richiedente dovrà precisare il carattere della difficoltà che può essere temporanea o prolungata e dovrà indicare le motivazioni che hanno prodotto detta difficoltà.

 

Per tutti i dettagli si rimanda al bando:

Consulta il bando

Consulta l'informativa sul trattamento dei dati

Scarica il modulo di domanda

 

 

 

 

Si informa che, con riferimento ai primi 2 bandi ristori pubblicati (Bando n.1: domande raccolte entro il 5/02 - Bando n.2: domande raccolte entro il 19/03), l'ASP Circondario Imolese ha provveduto alla liquidazione degli aventi diritto che hanno fatto richiesta di aiuto temporaneo nel pagamento delle utenze, con le modalità indicate nei bandi stessi; gli esclusi sono stati avvisati con apposita comunicazione.

Si precisa che, nel caso in cui il beneficiario del contributo ristori abbia ancora una situazione debitoria pendente nei confronti del fornitore di utenze, sarà cura del fornitore stesso e non dell'ASP stabilire le modalità di rientro.
ultima modifica 01/05/2021 09:07
Valuta questo sito