Tu sei qui: Home / Disabili / Interventi al domicilio e semiresidenziali / Trasporto sociale e accompagnamento

Trasporto sociale e accompagnamento

 trasporto-disabili.jpg

Modalità di accesso

attraverso la presa in carico da parte dell'A.S.

Responsabile del servizio

Responsabile d'area Territoriale

Normativa di riferimento

Regolamento ASP servizio trasporto

Il servizio di trasporto sociale si propone di favorire la mobilità individuale e l’autonomia di persone, con particolare riferimento ai residenti anziani, adulti e minori disabili o in situazione temporanea di disagio, o con gravi difficoltà di deambulazione (ma in grado di essere trasportati senza l’ausilio di personale medico e/infermieristico)  impossibilitate all’uso del mezzo pubblico e non abili alla guida di un mezzo personale, prive di rete familiare o con una rete familiare fragile.

Il Trasporto sociale viene effettuato, in collaborazione con associazioni territoriali di volontariato, con l'obiettivo di facilitare:

- l’accesso alle strutture sanitarie, assistenziali e riabilitative pubbliche

- l’accesso ai luoghi di lavoro e/o di tirocinio formativo

- il raggiungimento di strutture e servizi

- la socialità delle persone fragili

Tale servizio sostiene il singolo o il nucleo familiare impossibilitati a soddisfare tale bisogno autonomamente attraverso l’impiego di risorse presenti sul territorio in particolare coinvolgendo e valorizzando l’associazionismo cui è delegata la programmazione, l’organizzazione del servizio, la concreta modalità del trasporto e l'individuazione del mezzo più idoneo da utilizzare,  con l’obiettivo di soddisfare il maggior numero di domande, razionalizzare i trasporti effettuati e contenere i costi e l’usura degli automezzi

L'interessato ad accedere al servizio dovrà presentare domanda previo colloquio con l’Assistente Sociale responsabile del caso che, valutata la condizione personale e familiare del richiedente, formulerà l’apposito Piano di vita e di cura (Pivec) da validarsi da parte del coordinatore di zona.

Gli utenti che usufruiscono del servizio di trasporto sociale devono compartecipare al costo in base alle rette approvate tempo per tempo dal Consiglio di Amministrazione tenendo conto dei costi di gestione del servizio e dei chilometri da percorrersi.

 

ultima modifica 12/04/2019 14:50
Valuta questo sito