Logo ASP


 
Minori e Famiglie

Disabili

Anziani

Tempi di Attesa
Home Chi Siamo Guida agli Uffici Accesso ai Servizi I Servizi Sociali Strutture Accr. per Anziani Trasparenza Albo Pretorio Sostenere l'ASP Collabora con Noi Note Legali Contatti

 

I Servizi Sociali

Le Linee Guida per il riordino del Servizio Sociale Territoriale (SST), emanate dalla Regione con DGR 1012 del 07/07/2014 (BURERT 239/2014), contenenti indicazioni sui modelli organizzativi da realizzarsi nei territori distrettuali entro il triennio, costituiscono la cornice e l’elemento normativo che stanno alla base della organizzazione del SST  dell'ASP.
 
Dirige l'area  il Responsabile unico aziendale  che è stato individuato nella dott.ssa Maria Gabriella Caprara con le  seguenti funzioni:

  • supportare il processo di analisi del territorio e di definizione delle scelte programmatorie grazie alla conoscenza del contesto garantendo il necessario supporto alla Conferenza dei Sindaci e alla Conferenza Territoriale Socio Sanitaria;
  • supportare il Consiglio di Amministrazione e la Direzione nella formulazione delle politiche sociali;
  • curare i rapporti con gli Amministratori e con i portatori di interesse, assicurando coerenza tra le loro esigenze e l’azione del Servizio, ricercando l’equilibrio e la mediazione necessaria fra le eventuali istanze contrapposte;
  • assicurare la funzionalità del SST, attraverso la pianificazione strategica ed operativa del servizio e la gestione della comunicazione interna ed esterna;
  • partecipare alla costruzione del budget aziendale del SST ed all’individuazione degli obiettivi aziendali
  • fornire evidenza della qualità del servizio, garantendo la documentazione e la raccolta sistematica di informazioni sul funzionamento del servizio e sulle sue performance;
  • promuovere il confronto con altre realtà locali finalizzate alla diffusione di buone pratiche modernizzate ed innovative;
  • gestire le attività ed i servizi trasversali dell'Area quali il Servizio Sportello Sociale,  il Servizio Assistenza Anziani e Disabili (SAAD), gli affidi, le adozioni, i minori stranieri non accompagnati (MSNA),
  • sovraintendere all’esecuzione dei servizi in appalto a carattere aziendale, quali i servizi per stranieri, i laboratori protetti ed i centri occupazionali, ecc.

 
 L'operatività sui territori del Servizio Sociale è assicurato  da operatori qualificati  organizzati in due Aree Territoriali la cui Responsabilità è stata affidata alle dott.sse Laura Barelli e Gilberta Ribani
I responsabili di Area Territoriale in particolare svolgono le  seguenti funzioni:

  • curare i rapporti con gli Amministratori comunali e con i portatori di interesse in merito alla operatività del territorio di competenza, con particolare attenzione ai destinatari dei servizi, residenti nell’area;
  • gestire l’organizzazione del lavoro sul territorio attraverso un approccio per macro-problematicità garantendo il presidio dei micro contesti locali;
  • monitorare la progettazione, l’accompagnamento e la verifica degli interventi professionali attuati nell’area dal personale preposto;
  • attivare gruppi di lavoro utili a garantire un adeguato svolgimento delle funzioni proprie del Servizio e curare la relazione e l’interazione con gli altri servizi operanti nel territorio;
  • partecipare alla costruzione del budget dell’Area territoriale ed all’individuazione degli obiettivi, promuovendone la condivisione con gli operatori coinvolti;
  • conseguire gli obiettivi impiegando le risorse, sia economiche che umane, assegnate;
  • sviluppare percorsi di coinvolgimento degli operatori, degli utenti e delle parti interessate, per favorire lo sviluppo dei processi partecipativi e la collaborazione per il raggiungimento degli obiettivi;
  • presidiare i processi valutativi delle attività del SST, analizzando il raggiungimento degli obiettivi definiti per far emergere riflessioni orientate allo sviluppo ed al miglioramento continuo del Servizio;
  • sviluppare, di concerto con gli operatori interessati, prassi operative professionali, orientate all'utenza, omogenee nei territori;
  • sovrintendere all’esecuzione dei servizi in appalto inerenti l’area territoriale. 

I Responsabili di Area Territoriale si avvalgono nell’espletamento della loro attività della collaborazione di 4 Coordinatori di Ambito (2 per ogni area territoriale)suddivisi in:

  • ambito Famiglie con minori;
  • ambito Adulti/Anziani.

La porta  di accesso al SST  è rappresentata dagli Sportelli Sociali che hanno  le seguenti funzioni:

  • informare i cittadini sul sistema di offerta dei servizi operanti sul territorio, mantenendo aggiornate le relative informazioni;
  • orientare correttamente le persone al ventaglio delle opportunità attivabili con le risorse presenti nel territorio;
  • accompagnare il cittadino all’eventuale percorso valutativo fissando gli appuntamenti con l’Assistente Sociale competente per territorio;
  • supportare il cittadino nell’iter di richiesta di interventi standardizzati;
  • partecipare al lavoro di conoscenza del territorio e di attivazione di dette risorse in raccordo con le altre professionalità del SST.

Scarica organigramma

 

Read more