Logo ASP
 
Minori e Famiglie Disabili Anziani Tempi di Attesa
Home Chi Siamo Guida agli Uffici Accesso ai Servizi I Servizi Sociali Strutture Accr. per Anziani Trasparenza Albo Pretorio Sostenere l'ASP Collabora con Noi Note Legali Contatti

 

Disabili

Gli aiuti rivolti alla popolazione disabile in età adulta gestiti sono gestiti dall'ASP attraverso il Servizio Sociale territoriale cui si accede attraverso lo Sportello Sociale.

L'operatore sociale, di norma l'assistente sociale, che prende in carico la persona con disabilità rileva i bisogni socio-assistenziali, raccoglie le informazioni di base ed informa sulla natura, caratteristiche ed opportunità dei servizi esistenti , nonché sulle agevolazioni economiche e le tariffe applicate per la fruizione di taluni servizi.

L'accesso ai diversi servizi può necessitare di una valutazione globale dei bisogni da parte dell'Unità di Valutazione Muldimensionale quale equipe composta da operatori dell'ASP (assistente sociale/psicologo/educatore) e da operatori sanitari dell'AUSL.

Alla valutazione segue la individuazione del PROGETTO INDIVIDUALE con l'indicazione del la tipologia di intervento o di servizio più idoneo.

I Progetti individuali sono orientati a:

  • l'integrazione sociale e lavorativa;
  • la permanenza nel proprio domicilio e ambiente di vita;
  • l'accoglienza in strutture e comunità residenziali e centri diurni.

I progetti individuali sono sempre definiti in condivisione con la persona disabile e la sua famiglia.

 

Progetti Individuali per Integrazione Sociale e Lavorativa

Comprende il sostegno socio-educativo per favorire l'inserimento lavorativo e l'inclusione sociale di persone disabili e si attua con la ricerca nel territorio di spazi e contesti dove realizzare, con modalità e tempi diversi, esperienze di integrazione sociale attraverso la partecipazione ad attività a carattere socioriabilitativo, formativo, occupazionale, lavorativo e ricreativo. I progetti individuali prevedono percorsi di inserimento in contesti di tipo occupazionale "protetto" , strutturati con la presenza di personale qualificato o "non protetto" dove non sono presenti figure educative specifiche.

Le tipologie previste sono:

  • Centri Occupazionali o Laboratori Protetti
  • inserimento presso presenti sul territorio
  • attuazione di progetti di tirocinio socio-educativo finalizzato all'osservazione-orientamento (limitato nel tempo) o di lungo periodo finalizzato a sostenere il processo di integrazione sociale
  • sostegno a progetti di tirocinio formativo realizzati dalla Provincia di Bologna, in collaborazione con il Centro per l'Impiego informazione e supporto al collocamento mirato ai sensi della legge n. 68/99 a favore di persone disabili, di competenza della Provincia
  • percorsi di accompagnamento e orientamento alla conoscenza delle opportunità formative (es.collegamento con i Centri di Formazione professionale).

Progetti Individuali per la Permanenza al Domicilio

Comprendono gli aiuti economici e gli interventi di servizio atti a fornire assistenza e sostegno alla persona nell'espletamento delle sue attività quotidiane. I progetti individuali tengono conto dei bisogni prevalenti, della intensità del bisogno di assistenza e delle opportunità al momento disponibili. Le tipologie previste sono:

  • Assistenza domiciliare
  • Assistenza socio educativa
  • Fornitura pasti al domicilio
  • Assegno di cura
  • Contributi per l'adattamento domestico e la mobilità (di cui all'art. 9 e 10 LR: 29/97.

Progetti di Accoglienza in Strutture Residenziali e Semiresidenziali

L'inserimento in Centri diurni socio-riabilitativi consente la frequenza diurna al fine di attuare interventi volti all'acquisizione o al mantenimento dell'autonomia individuale nelle attività quotidiane ed al potenziamento delle capacità cognitivo-relazionali. E' particolarmente indicato per persone con disabilità che necessitano di una assistenza socio-sanitaria di media o elevata intensità e in grado di rientrare al proprio domicilio.

I Centri Diurni socio-riabilitativi accreditati nel territorio imolese secondo normativa vigente sono:

  • Casa Azzurra
  • Ali Blu.

L'inserimento in Centri residenziali socio-riabilitativi o Comunità residenziali consente di fornire ospitalità e assistenza alle persone, che per caratteristiche individuali o condizione familiare necessitano di assistenza continua che risultano privi del necessario supporto familiare o per le quali non sia valutato adeguata la permanenza nel nucleo familiare.

L'inserimento può essere a tempo indeterminato quale alternativa al domicilio oppure temporanea per motivi di emergenza socio-sanitaria o di sollievo alla famiglia.

Il Centro Residenziale accreditato nel territorio imolese è il centro:

  • Don Leo Commissari.